Il software che uso

AnalyzerPro è un sofisticato software per la ricostruzione degli incidenti stradali.

Aggiornamento all’ultima versione AnalyzerPro 19.0

Sin dagli albori della ricostruzione assistita dal computer, 30 anni fa, AnalyzerPro è stato costantemente sviluppato ed aggiornato per essere sempre al passo con lo stato della scienza, applicando le tecnologie più idonee per soddisfare le più elevate esigenze della moderna ricostruzione degli incidenti stradali. AnalyzerPro, che è stato ampiamente convalidato da molti Test specifici, offre un elevato grado di precisione e di controllo dei parametri fisici.

L’utenza attualmente si estende principalmente nell’Europa occidentale e centrale e comprende Esperti, Organizzazioni private ed Enti governativi quali la polizia, così come le grandi Compagnie di assicurazione. Fin dalla nascita della moderna analisi di ricostruzione degli incidenti stradali, AnalyzerPro ha sempre svolto il ruolo di guida nel il lavoro con l’uso del computer.

La struttura del programma:

Particolarità di AnalyzerPro

  • Esportazione dei calcoli cinetici direttamente in cinematica
  • Rappresestazione grafica in 2D e in 3D
  • Differenti possibilità di disegno con elementi preconfezionati della scena del traffico
  • Strumenti di calcolo e rappresentazione grafica automatizzata della prevenibilità
  • Elaborazione rapida di varianti di calcolo (analisi di più ipotesi)
  • Elaborazione automatica delle tante possibilità di diagramma disponibili

 Cinematica

  • Visualizzazione dei grafici con un solo clic del mouse
  • Suddivisione dei processi cinematici in fasi consecutive concatenate
  • Incrementazione di ogni parametro con visione immediata del risultato finale della simulazione
  • Strumenti di sincronizzazione del movimento cinematico di più veicoli

 Cinetica – Analisi della collisione

  • Ampie opzioni di input: per esempio attrito, elasticità, comportamento di guida (frenare, accelerare, sterzare, ecc.), parametri specifici del veicolo, difetti meccanici e strutturali, ecc.
  • Esporto diretto dei dati di cinetica nella cinematica per calcolare le fasi pre collisione
  • Ampia disponibilità di parametri di controllo per la tracciabilità del procedimento

Rappresentazione tridimensionale – 3D

  • Varie opzioni di visualizzazione
  • Possibilità di rappresentare la visuale dal punto di vista di ogni protagonista o teste
  • Impostazione della luce, computer solare, ombre in automatico
  • Inclinazione in automatico dei veicoli a due ruote in curva

Modulo collisione in serie

  • Tamponamento, calcolo anche con serie di collisioni fino a un massimo di 8 veicoli coinvolti
  • Calcolo del valore EES dalla deformazione e dalla rigidezza strutturale
  • Calcolo delle accelerazioni di ogni occupante, calcolo delle sollecitazioni per i problemi alla cervicale

Piani & Schizzi

AnalyzerPro offre più opportunità per creare accurati schizzi in scala. Agli elementi di disegno di base si affianca la biblioteca di segnali stradali (2D e 3D) e diversi tools modulabili a piacimento (strada, intersezione, rotatoria, ecc.) fornendo tutti gli strumenti per soddisfare le più elevate esigenze del moderno disegno dei piani di situazione degli incidenti.

Si interagisce nella definizione della geometria di ogni elemento disegnato potendo definire ogni suo parametro per essere esattamente in scala e per soddisfare ogni requisito anche in termini di precisione.

Gli strumenti di misura sono versatili come i righelli curvi-linea modulabili a piacimento, i moduli di importazione delle triangolazioni (dall’importazione dei punti trigonometrici rilevati tramite stazione totale a quelli rilevati con il metodo del triangolo, ecc.) assicurano la gestione di qualsiasi disegno anche complesso. L’utilizzo (importazione, messa in scala, ecc.) delle immagini satellitari o aeree o di planimetrie finite, con AnalyzerPro è sempre possibile, sia singolarmente che in combinazione con il piano di situazione rilevato e/o disegnato.

Gli strumenti di disegno di AnalyzerPro includono i necessari campioni di riferimento: le posizioni particolari dei veicoli coinvolti (collisione, stasi, ecc.) come quelle di eventuali veicoli parcheggiati, possono essere posizionate rapidamente, con soli 2-3 clic del mouse.

AnalyzerPro dispone di uno strumento di editing di immagini potente particolarmente adatto per editare le immagini delle tracce degli incidenti: con questo è possibile evidenziare particolari che altrimenti sfuggirebbero all’esame. La sua particolarità è quella di mantenere inalterate le immagini originali, in modo da garantire a tutte le prove fotografiche il loro stato originale.

Cinematica

La cinematica è il nucleo e la base di ogni analisi e ricostruzione di incidente stradale. In essa tutti i dati pre collisione sono calcolati: spesso sono questi risultati a costituire anche la base per la valutazione giuridica del caso. Sia nelle collisioni più complesse e gravi che nel più semplice dei sinistri da parcheggio, la cinematica è sempre decisiva.

AnalyzerPro fornisce funzionalità di calcolo parallelo fino a un massimo di 16 veicoli. Questo permette innanzitutto di unire diverse varianti inerenti potenziali situazioni in una sola rappresentazione e di mostrare così in modo chiaro l’intera analisi del sinistro.

Dalla maschera base della cinematica di ogni veicolo, i valori calcolati si riversano automaticamente nel piano di situazione rappresentandone il movimento in planimetria. In questa maschera, le fasi possono essere aggiunte a piacimento e l’aggiunta di ogni fase, con un semplice clic aggiorna l’intero calcolo e l’intera rappresentazione planimetrica del movimento (moviola). Il caso tipico è quello del calcolo a ritroso che precede la collisione dove a quest’ultima si aggiungono le fasi di frenata ante impatto, quella di frenata incrementale, quella di reazione, quella di riconoscimento del pericolo, ecc.

Molti incidenti si svolgono in modo simile e ricorrente e pertanto possono essere soluzionati tramite specifici modelli di calcolo. In questa ottica, AnalyzerPro offre numerosi moduli con cui soluzionare in modo semplice e rapido questi casi tipici. Tutti questi moduli di calcolo fanno parte del pacchetto base (nessun sovrapprezzo per moduli aggiuntivi). Lo stesso dicasi per le nuove applicazioni, come l’importatore universale di “data recorder” di AnalyzerPro che, dalla versione 17.0, fa parte dell’intero pacchetto.

Un aspetto particolarmente importante dell’analisi di ricostruzione degli incidenti è costituito dalle considerazioni olistiche, ovvero che considerano l’intero processo nella sua complessità, mirate a definire la prevenibilità di quel sinistro. La cinematica di AnalyzerPro propone differenti opzioni di calcolo automatizzato per vari criteri di prevenibilità.

Tutti i calcoli vengono visualizzati automaticamente anche nella rappresentazione 2D (moviola) e sono quindi anche sempre visibili a video: in questo si ha sempre la visualizzazione (maschera “Coordinate”) dei parametri di movimento istantanei, riferiti all’istante rappresentato congiuntamente per ognuno dei veicoli.

Del movimento congiunto dei veicoli rappresentati, ovvero dell’intero processo cinematico, AnalyzerPro offre differenti possibilità di rappresentazione grafica (diagramma Spazio-Tempo, Velocità-Tempo, Velocità-Spazio) ottenibili in automatico a video con un semplice clic del mouse. Gli stessi possono essere affiancati a video ad entrambe le rappresentazioni 2D e 3D in modo da poter seguire l’intero movimento dell’incidente ricostruito contemporaneamente nel grafico, in planimetria e nella visione tridimensionale.

L’elaborato peritale eseguito con AnalyzerPro è corredato ed arricchito dal prodotto di ulteriori strumenti aggiuntivi di analisi come il modulo per il calcolo balistico, quello di sincronizzazione dei semafori con la cinematica nelle rappresentazioni in 2D e in 3D, oppure ancora quelli di analisi, nel movimento, della visuale diretta o della retrovisuale indiretta (specchi retrovisori, distanze occhio-specchio, angoli, ecc.) con relativo calcolo della velocità angolare di variazione della linea di visuale.

Cinetica & Dinamica di guida

In CINETICA & DINAMICA rientrano tutti i calcoli ed i relativi processi che si basano o che considerano le forze. Questi includono differenti modalità di analisi e calcolo della collisione, la dinamica del veicolo relazionata alle forze ed alla loro ripartizione dinamica (forza frenante, di spinta, laterale, ecc.) nonché alla relativa mappatura su carico e passeggeri.

L’analisi della collisione, in AnalyzerPro si effettua con modi e metodologie diverse, scegliendo il procedimento più idoneo alla soluzionare del caso in esame, considerando anche quali siano gli elementi (parametri) a disposizione.

L’analisi dello sviluppo tracce post collisione dei veicoli, considerando le peculiarità specifiche di ogni traslazione, rotazioni comprese, permette di definire con precisione tanto le velocità di uscita dall’urto quanto tutti i parametri che definiscono gli impulsi in uscita dall’impatto.

Con il metodo degli impulsi in avanti, si risolvono i casi in cui non si dispone di tracce ed elementi capaci di determinare in modo sufficientemente definito le traslazioni post impatto. In questa applicazione AnalyzerPro risulta particolarmente facile da usare poiché il programma prevede la possibilità di indicare in automatico, ad ogni variazione di input, l’effetto che questa variazione ha sul calcolo intero e sulla simulazione della fase post urto.

La collisione contro muro (barriera fissa) è un caso speciale, poiché l’impulso del muro in entrata ed in uscita non può essere determinata. AnalyzerPro anche in questo caso dispone di un metodo di calcolo che garantisce risultati precisi.

La serie di collisioni è risolta da un unico modulo globale che, in aggiunta ai parametri della dinamica dell’urto, risolve anche le problematiche connesse alle sollecitazioni degli occupanti fornendo così precise indicazioni utili al medico legale che si occupa delle lesioni alla cervicale.

Nella dinamica di guida AnalyzerPro esamina calcolando le più disparate condizioni a cui è sottoposto in veicolo durante la guida. Tenendo conto delle caratteristiche di guida (azione sul pedale del freno o sull’acceleratore e sullo sterzo), delle caratteristiche meccaniche del veicolo (sospensioni, molleggio, tipo di trazione e di impianto franate, ripartizione delle forze frenanti nonché di eventuali difetti quali pneumatici afflosciati o semi sgonfi, strutture deformate che ne modificano la geometria, ecc.) e della situazione ambientale (fondo stradale, pendenza, tracciato, ecc.) il calcolo permette di determinare una miriade di parametri indotti (imbardata, angolo di deriva, slittamento laterale, tracciamento al suolo di tracce di scarrocciamento) e di rappresentarli sia in simulazione che in forma grafica o tabellare.

Alla fine di questa analisi cinetica, con un solo clic del mouse, AnalyzerPro trasforma i dati cinetici in tracciato cinematico e lo importa automaticamente nella maschera base della cinematica, per continuare da quest’ultima aggiungendovi le fasi che hanno condotto al fenomeno analizzato in Dinamica di guida.

Particolarmente degno di nota è il fatto che AnalyzerPro mostra sempre tutti i risultati intermedi di ogni analisi o fase, sia per comprendere le problematiche analizzate, sia per assicurare così la massima tracciabilità possibile.

3D – Grafica

La rappresentazione tridimensionale del sinistro diventa sempre più popolare e favorita dagli Esperti in quanto facilita, specie in aula, la spiegazione degli incidenti più complessi anche al profano. AnalyzerPro, tramite un semplice pulsante, trasferisce l’elaborazione calcolata in planimetria in scena tridimensionale del sinistro. Va sottolineato come in questo modo sia facile visualizzare oggetti come case, arbusti e pendii che possono costituire ostacolo alla visuale.

AnalyzerPro, calcolando con precisione l’esatta posizione del sole in funzione della data, dell’ora e della posizione geografica, lo posiziona all’interno dello scenario permettendo così di analizzare l’abbagliamento da luce solare diurna e definendo automaticamente anche le ombre relative. Questo oggi diventa così una semplice operazione di routine.

AnalyzerPro importa i dati registrati da scanner laser e quindi percepisce il terreno così definito quale superficie di scorrimento anche per i veicoli che vi transitano seguendolo.

Spesso si vuole verificare cosa possa aver visto un dato testimone: AnalyzerPro prevede questa possibilità impostando il/i punto/i di osservazione tanto all’interno di un veicolo (visuale del conducente) quanto in capo ad un pedone (visuale del teste) oppure in un punto statico definito (videocamera di sorveglianza). Se attribuita ad un elemento capace di muoversi (conducente, teste, ecc.) il punto di vista ne segue il movimento e varia di conseguenza.

Oggi, si propongono sempre migliori prodotti del Rendering fotogrammetrico, quali ad esempio Agisoft. Attualmente stiamo lavorando ad una soluzione innovativa per l’importazione di tali registrazioni e pertanto possiamo anticipare che gli utenti di AnalyzerPro usufruiscono già, interpellandoci, di uno sconto del 10% sull’acquisto di Agisoft.

Rappresentazione di un procedimento tipo

 Inchiesta e accertamenti di Polizia

L’incidente si è prodotto fra un motociclista ed un’autovettura in fase di svolta a sinistra. La Polizia intervenuta ha il compito dell’accertamento dei fatti ed in particolare del rilevamento della situazione e della messa in sicurezza della tracce. È decisivo che il loro lavoro, svolto anche con l’ausilio di fotografie, sia preciso, accurato  e completo.

Il piano di situazione con AnalyzerPro

Quando si disegna è possibile operare tramite foto satellitari (inserire, mettere in scala, disegnare) così come è possibile usare i diversi strumenti di disegno di AnalyzerPro e/o i suoi tools (segnali stradali, semafori, strade, rotatorie ecc.). Spesso, e con ottimi risultati, tutte le citate possibilità sono sfruttate congiuntamente secondo necessità.

Inserire i dati del veicolo

Per calcolare correttamente, l’inserimento dei dati di ogni veicolo coinvolto è operazione decisiva. È possibile inserire manualmente tutti i dati richiesti dal programma. Questo compito è facilitato dal database integrato in AnalyzerPro e che attualmente contiene i dati tecnici di circa 6.000 veicoli. Tale banca data è in continuo sviluppo e ampliamento (automatico con gli aggiornamenti).

I dati inseriti possono essere modificati comunque a mano e completati. Per esempio, indicando la misura esatta dei pneumatici montati le dimensioni reali vengono automaticamente riprese nel calcolo e nelle rappresentazioni grafiche.

Analisi della collisione

Nello specifico si è optato per il metodo degli impulsi in avanti. Inoltre questo caso è stato ampiamente testato e confermato anche crash-test specifici.

Il software in questa procedura controlla anche la plausibilità fisica del calcolo e avvisa l’utente se vengono raggiunti i limiti della meccanica.

Analisi ante collisione

Spesso, le velocità sono calcolate per indagare su una possibile violazione del Codice della strada. Calcolate quelle di collisione (cinetica), è quindi necessario analizzare quelle precedenti a questa fase (cinematica) per eseguire così un’analisi completa dell’evento.

Presentazione in 2D e 3D

La comprensione dell’analisi e della ricostruzione fatta, dipende moltissimo anche dalla professionalità della presentazione finale. AnalyzerPro mette a disposizione dell’Esperto tutto quanto necessita per una presentazione moderna, chiara, esaustiva e convincente. È infatti possibile documentare l’intero svolgimento dell’analisi peritale di AnalyzerPro facendo capo ai tabulati di calcolo (tracciabilità), ai grafici che facilitano la lettura dei tabulati, alla rappresentazione cinematica in 2D (rappresentazione di momenti chiave e rappresentazione stroboscopica di evoluzioni e fasi, ecc.). Tutta la documentazione elaborata da AnalyzerPro è facilmente esportabile nel Word redazionale delle relazioni scritte. Inoltre, il movimento (grafici, 2D e 3D di cinematica e di simulazione cinetica), con solo un paio di clic del mouse può essere trasformato in filmato digitale da presentare in aula o da accludere alla perizia cartacea.

AnalyzerPro nella pratica forense – Italia 2017

Una consulenza tecnica presentata dalla Difesa, per riuscire a stravolgere un processo penale ed essere a più riprese citata dal Giudice a motivazione della sua decisione di assoluzione completa, deve essere di una solidità pressoché assoluta e credibile al dissopra di ogni sospetto.

Questo è quanto è veramente successo all’ing. Mauro Balestra in un Tribunale del nord Italia, utilizzando allo scopo AnalyzerPro 17.0 nella sua versione in italiano.

Essendosi così concluso il caso, quale esempio di quello che si può fare realmente utilizzando in modo appropriato AnalyzerPro, ci è ora consentito di mettere a vostra disposizione la documentazione seguente: potete così scaricare, nel rispetto dovuto al Copyright, copia in PDF dell’elaborato cartaceo depersonalizzato e visionare il relativo compendio peritale.

AnalyzerSmart – L’App per Apple e Android

AnalyzerSmart, sempre a portata di mano, è la nostra calcolatrice tascabile quando non siamo vicini al PC o al Notebook. Nell’App sono disponibili cinque moduli di AnalyzerPro per la soluzione di altrettante problematiche della ricostruzione cinematica dei sinistri stradali.

AnalyzerSmart funziona su tutti gli iPhone dalla versione 4S in poi, su tutti gli iPads e su tutti i dispositivi Android moderni. È possibile trovare e scaricare l’applicazione da App Store di Apple o da Play Store di Google, sotto il nome di „AnalyzerSmart„.

AnalyzerSmart soddisfa tutti i requisiti di funzionamento rapido ed efficiente tipico dei cellulari, garantisce la possibilità di salvare i calcoli tanto come testo quanto come immagini ed include pure il proprio manuale d’uso completo.

„AnalyzerEVU“ cambia nome: AnalyzerSmart„! PERCHÉ?

AnalyzerSmart comprende i seguenti moduli:

Sequenze di calcolo Spazio-Tempo: 5 differenti fasi cinematiche che possono essere combinate a piacimento per ottenere una sequenza di calcoli congiunti relativi ad un intero sviluppo dinamico. Le fasi sono: – Frenatura – Fase incrementale – Reazione – Velocità costante – Delta-v – Accelerazione.

Il calcolo può essere effettuato in parallelo per due differenti veicoli.

Viaggiare-Frenare: Questo modulo in una operazione unica calcola un processo dinamico che considera una prima accelerata, poi una condotta a velocità costante, e quindi una decelerazione finale. Oltre ad indicare la velocità raggiunta alla fine della fase di reazione, questa procedura calcola ed indica anche il punto di riconoscimento del pericolo tanto spaziale che temporale.

Il calcolo può essere eseguito in parallelo per due veicoli.

Reagire-Frenare: Questo modulo, racchiude e considera tre singole sezioni di movimento “Fase di incremento, Fase di frenata e Fase di reazione“ combinandole in un unico processo. Oltre al calcolo dei parametri abituali, in aggiunta viene calcolata, la distanza di frenatura per difetto nonché la prevenibilità spaziale ovvero la decelerazione oppure la velocità iniziale che sarebbero necessarie per arrestarsi per tempo. Il calcolo può essere eseguito in parallelo per due veicoli.

https://youtu.be/KCX1IkKgVA4

Sorpasso: Con questo modulo, è possibile calcolare lo svolgimento di un intero sorpasso. Per rendere più comprensibili i vari parametri di input e di output, è integrata una rappresentazione grafica degli stessi. Per il veicolo sorpassante possono essere scelti differenti modi di guida. Il calcolo indica la lunghezza e la durata delle fasi di uscita e di rientro così come l’intero spazio necessario a concludere la manovra. Anche le accelerazioni laterali tanto in uscita quanto in entrata vengono considerate e calcolate. Inoltre, è possibile considerare un potenziale traffico inverso in arrivo per sapere a che distanza questo debba trovarsi all’inizio del sorpasso affinché il rientro sia possibile.
Velocità di curva: Questo modulo è utilizzato per il calcolo del raggio di curva in differenti modi (raggio, arco, corda e freccia) e per definire altri parametri della curva, come il limite di velocità, la necessaria inclinazione di un veicolo a due ruote, l’accelerazione laterale reale e quella percepita in funzione della sopraelevazione della curva. Inoltre, dato un raggio, permette di definire la velocità relativa ad una data accelerazione laterale o l’accelerazione laterale relativa ad una data velocità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.